SERATE FAI: il FVG brilla per assenza?

Ritornano le Sere FAI d’Estate: oltre 160 eventi nelle ore più piacevoli, quando cala la sera e l’atmosfera si fa magica da giugno a settembre.

Ma il Friuli Venezia Giulia? Mi è sfuggito qualcosa? Abbiamo “già dato tutto” per quest’anno? Non so, comunque non vedo segnalazioni di alcun genere per i nostri meravigliosi luoghi d’arte. Pazienza: in estate andremo nel vicino Veneto…

Leggi tutto “SERATE FAI: il FVG brilla per assenza?”

La storia del Castello di Torre

Al giorno d’oggi Torre è considerato solo un rione di Pordenone, il suo naturale prolungamento. Giusto un’appendice della città. In realtà è proprio il contrario, e questo fatto – per noi di Torre – è fonte di un certo orgoglio. Anche se poche famiglie possono vantare di avere una relazione diretta con la Turris antica, perché gli insediamenti produttivi dell’ottocento – il cotonificio e poi la tintoria – hanno portato molti “foresti” in queste zone, come è successo nel novecento con la Zanussi, ma in qualche modo tutti gli abitanti hanno maturato un legame forte con questo borgo e si sentono “torresani”. Leggi tutto “La storia del Castello di Torre”

La Torre dell’Asino.

Attività Assistita con gli Asini:   La Torre dell’Asino.

La Torre dell’Asino è un progetto (di Fattoria Didattica/Sociale pensato in collaborazione con La fattoria Didattica e Sociale Il Ponte)
che nasce con l’intento di ritrovare e riconquistare la relazione importante e vitale con l’ambiente naturale. Quale mediatore migliore dell’Asino, amico e compagno di lavoro dell’uomo, da millenni… Leggi tutto “La Torre dell’Asino.”

La Jungla in città

Osservate bene: non è la Jungla Equatoriale, siamo in centro a Pordenone.

Ci credereste? Infatti è vero.
Qualche giorno fa ho inserito un post per promuovere gli orti verticali (vedi qui), dove ho parlato di ciò che crediamo essere “la natura”. Leggi tutto “La Jungla in città”

Il Folletto Billy di viale Martelli 51

wp_20160525_013Ho vissuto per dieci anni a ridosso di un parco segreto e meraviglioso. Avevamo scelto di abitare in quel palazzo dalle stanze immense e vecchiotte proprio per goderci il suo sorprendente panorama. Il parco verde era rimasto inaccessibile per molti anni e nel suo cuore impenetrabile, accanto al crocevia più rumoroso della città, era sorta una comunità di Elfi, Gnomi e Sbilf arrivati a Pordenone dalle montagne della Carnia. Billy è uno di loro. Leggi tutto “Il Folletto Billy di viale Martelli 51”