Barcis: il lago verde

“La Valle cominciava a Montereale, al di là dei magredi, oltre i paesi di Vivaro, San Foca, San Quirino (…). Il fiume sboccava nella pianura dopo aver attraversato una forra paurosa e stretta, scavando marmitte gigantesche nella roccia (…). Fino a pochi anni prima non esisteva neppure una strada, ma soltanto un sentieraccio di capre, disadatto anche ai carri e alle slitte. Si poteva percorrerlo soltanto a piedi, e i carichi di farina, di grano, di biava, di tutto quello che serviva alla vita della valle, dovevano essere portato a spalla, in gerle di vimini”.

(Da: Gli Dei torneranno, Carlo Sgorlon – 1977)

Lago di Barcis

Commenti

commenti

Lascia un commento