Una disoccupata alle Canarie – 3° Giorno

barra3giorno15608638_10210187596559226_1728034673_o04/12/16 – Fuerteventura

(Terzo giorno)
Oggi è domenica e c’è un sole che spacca. La giornata inizia presto come al solito, corsa in bici, colazione rigorosamente all’italiana con cappuccio& brioches e via, a consegnare C.V.

dune

H. 11.50 arrivo fino alle Dune, rimango in pantaloncini corti e t-shirt e inizio a fotografare tutto quello che vedo, esclusi naturalmente i nudisti che sbucano da tutte le parti. Il cielo ricomincia ad annuvolarsi ed i surfisti, all’aumentare del vento, iniziano ad arrivare copiosi: una jeep mi passa a fianco alzandomi la sabbia addosso, m’incavolo, ma non troppo dato che è uno spettacolo vederli con la tavola sotto braccio buttarsi tra le onde, ribelli dell’oceano. Parlano  tutte le lingue del mondo e hanno negli occhi la leggerezza dell’età ancora colma di speranze.

15556034_10210187597359246_5989842_nMi spiegano che questi ragazzi arrivano dopo la laurea, parlano anche tre lingue, e pur di far questa esperienza nell’isola si ospitano a vicenda per qualche mese. Li trovi ovunque nei locali, sono disposti a lavorare per una manciata di euro all’ora e reggono orari impossibili.

 

L’isola di Lobos che mi osserva di fronte è disabitata, c’è solo un ristorante raggiungibile in barca o con il traghetto: ora è nera e minacciosa, sembra dirmi 15556599_10210186799459299_403655986_o“Scappa, vattene al più presto…”

Da li a pochi minuti, viene giù il cielo, mentre mezz’ora dopo, di nuovo sole! Nel frattempo sono ritornata a Playa Galera dove il gruppo di DragQueen della serata precedente si sta esibendo con costumi da spiaggia pittoreschi, come loro.

15497679_10210187611719605_1144546628_nPoi tutti – anzi tutte – a rinfrescarsi, tra le risate dei bagnanti. Mi convinco che l’acqua non sia fredda e, nonostante sia dicembre mi butto pure io. Ecco, altra sfida, altro record personale dopo la Dobbiaco-Lienz fatta ad agosto in bicicletta.

 

15570918_10210187618279769_1872077005_nH.16.00 rientro in casa e mi metto a scrivere, a mandare altri c.v., a rispondere ai messaggi whatsapp accumulati durante le ore sconnesse dal mondo.

Insalatona e a letto prestissimo. Stasera non c’è tempo per piangere, mi addormento in un nano secondo! (Prosegui – Vai al 4° giorno)

PH Credits: C.P.©2016 – Riproduzione Riservata. / Testi: C.P.® – grafica: Laura Battistella Riproduzione Riservata.

Commenti

commenti

Lascia un commento