«Il riscatto di Paolo Pasian»

Delitto di fine anno – Torre, 1599

La penultima notte di dicembre dell’anno 1599 un uomo, teso e segaligno, attraversava le strade del borgo di Torre. Con il calendario solare sarebbe stata l’antivigilia del nuovo secolo, ma da quando il Papa aveva introdotto il nuovo calendario, ognuno celebrava l’anno un po’ come gli pareva. A Firenze cadeva il venticinque marzo, in Francia coincideva con la Pasqua, in meridione e nelle isole il primo giorno di settembre.
Gregoriano o giuliano che fosse, in tutta la Serenissima Repubblica il capodanno si festeggiava il primo marzo con datteri e fichi secchi, perciò anche a Torre erano ancora nel decimo mese dell’anno. Continua a leggere