Sosteniamo l’economia locale pordenonese!

glenda-nataleL’economia locale riparte dalla creatività dei singoli.
Poi i singoli fanno rete, tendono a favorire scambi di esperienze, crescono e si sviluppano.
L’artigianato artistico ha il suo legame con il territorio: se questi piccoli crescono tutto il territorio cresce.
I nostri artigiani sono veri e propri artisti, fanno il loro lavoro con la stessa passione di un hobby, dedicando ad ogni singolo pezzo l’amore necessario perché quel pezzo possa diventare unico.
Ricevere un dono di Natale di questo tipo procura un piacere diverso.
Sai che l’artista che ha pensato e disegnato quella illustrazione abita qui vicino, si sveglia ogni mattina sotto il tuo stesso cielo e vede il mondo con i tuoi occhi, probabilmente qualche volta vi sarete incrociati a far la spesa.
E chi ha stampato quell’oggetto attraversa ogni giorno la Piazza XX Settembre per aprire il suo laboratorio, ma prima si ferma allo stesso bar dove prendi il tuo caffè.
Così come il pasticciere all’angolo, il tappezziere, il fabbro, il calzolaio, la sarta…
Tutto nasce da un’evocazione, una storia e uno spunto. Troppo spesso quello dell’artigiano artista è stato considerato un mestiere di serie B e non una professione d’eccellenza, invece sono molte le possibilità che questo settore potrà giocare nel prossimo futuro. Per fronteggiare la crisi è una bella cosa sostenere l’artigianato artistico di casa nostra: serve entusiasmo per non farsi avvilire dalla crisi e queste persone lo testimoniano ogni giorno mettendoci sogni, bellezza e coraggio.

Queste bellissime felpe sono personalizzate con le illustrazioni prodotte da Glenda Sburelin artista pordenonese (leggi qui) e stampate da “The Shop-UnitedArtist T-Shirt Factory in Vicolo delle Acque a Pordenone (vedi qui).
PhotoCredits: le immagini fotografiche utilizzate sono proprietà diThe Shop

Commenti

commenti

Lascia un commento