QUANDO IL TRUCCO PEGGIORA

“ORRORI” DA EVITARE

Si dice che a vent’anni tutto è permesso. In realtà non è proprio così, ma almeno in gioventù si può azzardare molto senza cadere nel patetico. A 40 o 50 le cose cambiano, sempre che non si voglia diventare la sosia di Moira Orfei (che nel suo settore è stata comunque un mito).

Mens sana in corpore sano dicevano i latini, ma anche la bellezza aiuta. Ognuno di noi ha un tipo di bellezza, quindi più che collezionare una marea di prodotti è meglio saperli usare con buonsenso. Ecco i fondamentali del Vanity over-anta:

 

  • L’INDISPENSABILE
  • Trovare una “crema base” compatibile con la propria pelle lo diamo per scontato. In genere ormai si sa già quale caratteristica deve avere (pelle secca, mista, sensibile, ecc.) La questione ora è illuminare. Passati gli “anta” il fondo-tinta peggiora le zampe di gallina. Personalmente non l’ho mai usato (mi fa “soffocare”), ma una leggerissima CC Cream è l’ideale per riflettere la luce e opacizzare la “zona T” senza spegnere il colorito naturale.
  • NON C’È DI PEGGIO
  • Mai truccare occhi, bocca e guance stile Barbie. Se il rossetto è rosso la carnagione deve essere uniformemente chiara, solo una passata di mascara sulle cilia superiori (mai sotto, o lo sguardo diventa quello di McDowell in Arancia Meccanica). Se gli occhi sono smoke, labbra e guance sono appena rosate.
  • OUT!
  • Bordo labbra ripassato con la matita: la fiera degli orrori. Meglio tenere in tasca un burrocacao color albicocca: non sbava, fa salute e ha un buon sapore che mette allegria.
  • CAPELLI
  • Regola base: i capelli lucenti e nel colore naturale tolgono dieci anni. Colore “naturale” vuol dire biondi se si è bionde, castane se si è castane e via dicendo. Le meches sono innaturali. Il colore piatto è innaturale. L’effetto “casco” di gel e lacca è quanto di meno naturale ci sia. Se il colore non è ben azzeccato sarebbe preferibile il capello grigio con un taglio sbarazzino.
  • UNGHIE
  • Le unghie lunghe ricostruite e colorate su una mano da cinquantenne mi ricordano Crudelia Demon. Le mani non nascondono mai l’età, ma se sono curate, con unghie cortissime e lacche trasparenti possono essere autenticamente belle.

 

Commenti

commenti

Lascia un commento