FATTI UNA CASA NUOVA

OGNI casa ha molte possibili versioni:
OSSERVALA BENE E CERCA LA MIGLIORE!

Fateci caso: quando rientrate a casa vostra non attivate forse la modalità automatic? Per prima cosa raggiungete la scarpiera per togliervi gli impicci, vi liberate della borsa, del cappotto, tornate in cucina e nel frattempo notate le cose fuori posto, le tazze del mattino, l’asciugamano di traverso… ma non osservate i mobili, i quadri, le lampade, i tappeti ecc.
Tutto questo perché siamo abituati a vedere queste cose ogni giorno e a dare per scontata la loro esistenza. In genere, rientrando da una lunga vacanza, la nostra casa ci sembra diversa: a volte bella, a volte piccola oppure strana. Quelli sono i momenti migliori per studiarne i difetti di tipo organizzativo, funzionale ed estetico per modificarli. Se impariamo a guardare periodicamente la nostra casa con occhi diversi riusciremo a cogliere molte opportunità per avere un ambiente sempre attuale e appagante.
Siete pronti per cominciare? Ecco dei semplici consigli:

  •    Cambiate il focus: osservate ogni stanza da un punto insolito, ad esempio abbassandovi sul pavimento o spostandovi all’esterno dell’ambiente (terrazzo, corridoio);
•    Scattate una fotografia, stampatela in più copie e cominciate a lavorarci sopra con pastelli e colori. Se siete abili con i programmi del pc potete anche intervenire con dei fotomontaggi basici: cambiare il colore dei mobili, dei muri, spostare i quadri…;
•  Osservate la stanza attraverso un specchio: non la riconoscerete più! Questo era un gioco che facevo da bambina, è utile perché l’immagine riflessa muove processi creativi diversi, procurando nuovi spunti;
•   Chiedete alle amiche: spesso le persone estranee notano molti dettagli che a noi sfuggono;
•  Tenete appunti: quando siete in giro per negozi osservate i dettagli delle vetrine, gli sfondi, gli abbinamenti dei colori, gli oggetti che i vetrinisti usano come complemento e le posizioni adottate. Se non vi sentite sicuri della vostra creatività copiate e prendete esempio da chi lo fa per mestiere.
Spostate i mobili: con buona pace dei vicini (usate i feltrini!) nei giorni di tranquillità cominciate a spostare i mobili leggeri, anche da una stanza all’altra, e notate l’effetto che produce un accostamento inusuale. A volte si azzecca un abbinamento semplicemente spostando il comò della nonna dalla camera al salotto!

Se dopo aver provato tutte le tecniche di visualizzazione non ti trovi ancora in sintonia con quello che vorresti ottenere, allora è arrivato il momento di affidarti a una professionista Home Stager, che senza budget troppo impegnativi riuscirà a tirar fuori il meglio della tua casa. → Tutte le informazioni che cerchi sono qui!

Commenti

commenti

Lascia un commento